Risolva i suoi problemi di Eiaculazione Precoce

Pubblicato il da eu-pharmacy-online.net

 

photogallery5350.jpg

 

Moltissimi uomini sono preoccupati perché pensano di soffrire di eiaculazione precoce. Una volta entrati in vagina infatti la loro erezione dura ancora una manciata di secondi, qualche minuto al massimo e poi finisce tutto… In realtà l’uomo che riesce a durare per ore si vede solo al cinema: diversi studi infatti mostrano come quattro uomini su dieci dichiarino di aver avuto questo problema in qualche età della vita, il che, a loro giudizio, ha inciso fortemente sia sull’autostima che sulla qualità del loro rapporto con la partner. Si può parlare di eiaculazione precoce quando vi sia persistente e ricorrente eiaculazione con minima stimolazione sessuale, prima o subito dopo la penetrazione e comunque prima che l’interessato lo desideri. La valutazione della ‘giusta’ durata dell’erezione è personale: per un uomo possono bastare due minuti dopo la penetrazione, per un altro 5 o 10, mentre un altro potrebbe desiderare che duri ore. Il problema tuttavia non va ricercato nella durata in sé, quanto nel livello di soddisfazione sessuale che si prova dopo il rapporto, sia a livello personale, sia per quanto riguarda la partner.

CAUSE
(1) Precedenti esperienze che condizionano la performance. Masturbazioni rapide, per paura di essere scoperti, o rapporti occasionali e veloci con prostitute.

(2) Nuova partner. Questa situazione crea un’ansia da prestazione che poi condiziona la performance e determina un circolo vizioso, dal quale è poi difficile uscire.

(3) Incapacità di rendersi conto dell’approssimarsi del momento eiaculatorio per cercare di controllarlo.
(4) Eccitazione sessuale, che influisce sulla qualità della performance sia quando è scarsa, sia quando è troppo elevata.

(5) Inesperienza. Generalmente l’eiaculazione precoce riguarda le prime esperienze sessuali ed è dunque dovuta, fra l’altro, ad uno stato ansioso. La maggior parte degli uomini imparano gradualmente a controllare il loro orgasmo attraverso l’esperienza.

(6) Poca frequenza nei rapporti. Più è lungo il periodo trascorso dall’ultima eiaculazione, più è veloce il tempo in cui si raggiunge l’orgasmo.

(7) Giovinezza. I giovani tendono ad eiaculare più in fretta degli uomini più maturi, sia per cause organiche sia per mancanza di esperienza.

 

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post