Eiaculazione precoce, problema per 1 italiano su 5

Pubblicato il da eu-pharmacy-online.net

 

Test-Psicologico.jpgL'eiaculazione precoce è la disfunzione sessuale più diffusa nella popolazione maschile, secondo le ultime stime colpisce circa il 20 per cento dei maschi italiani (uno su cinque).

 

In molti casi l'eiaculazione precoce risulta associata ad altre disfunzioni sessuali come calo di desiderio e disfunzione erettile, una situazione che conferma la pesante ricaduta psicologica che la precocità eiaculatoria determina nell'individuo e, conseguentemente, nella coppia. Gli esperti spiegano che la partner ricopre un ruolo importante nell'affrontare il problema. Secondo una recente indagine il 75 per cento degli uomini che consulta il medico per un problema di eiaculazione precoce lo fa dietro suggerimento e per iniziativa della partner.

 

Le cause dell'eiaculazione precoce possono essere diverse, nella maggior parte dei casi sono però collegate a tre fattori principali: il fattore psicologico, quello ambientale-relazionale e quello biologico. Ci sono 4 gradi riguardo all'eiaculazione precoce:

   A:1 : Questo è un grado comune negli adolescenti generalmente originato per la prattica eccessiva della masturbazione. Ricuperabile nella totalità dei casi.

   B:2 : Questo grado generalmente è scoperto in uomini molto sommersi a esigenze e responsabilità quotidiane. Lavoro, esami, problemi personali, etc. Sono fattori comuni in uomini che soffrono questo grado.

   C:3 : Questo grado è considerato critico perchè se un uomo soffre di questo grado può correre il rischio di trasformare all’´eiaculazione precoce in una disfunzione sessuale. Benchè la sua complessità, questo grado è trattabile ed il suo ricupero possibile.

   D:4 : È la eiaculazione precoce trasformata in disfunzione. È necessaria l´ intervento d’´un professionale per il suo trattamento.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post