Calo della libido? Femalefil e' la soluzione per le donne!

Pubblicato il da eu-pharmacy-online.net

La sessualità femminile può essere influenzata da numerose condizioni fisiche, psicologiche e sociali ed una percentuale che va dal 24% al 43% può essere colpita nella vita da calo della libido.

Lo stimolo interiore alla ricerca dell'attività sessuale, le fantasie erotiche, l'attrazione verso l'altro sesso risiedono in aree specifiche del cervello localizzate principalmente nell'area limbica che è considerata il centro del desiderio sessuale: queste aree sono attivate soprattutto con il periodo dello sviluppo puberale.

La libido subisce delle modifiche durante la fase mestruale, aumentando nel periodo ovulatorio, e permane fino a tarda età.
Contrariamente a ciò, però, con l’età il desiderio sessuale diminuisce: questo è dovuto soprattutto a malattie fisiche e mentali, come lo stress, la depressione, problemi con il partner, condizioni sociali ed economiche sfavorevoli.

Acquista Femalefil OnlineAltro problema può essere l’esperienza di una malattia grave: cancro, ipertensione, malattie epatiche e degenerative. Superare la malattia, e vivere questi momenti con ottimismo e con un ottimo rapporto con il partner, certo facilita il non avverarsi del calo del desiderio.


Ecco allora alcuni consigli per sollevarsi da questo problema molto diffuso:
- Novità nel rapporto sessuale, nuovi stimoli, giochi erotici, complicità: consultate libri o siti per trovare nuove posizioni, per rivivere come un tempo la magia di scoprirsi.
- Sforzo di testa per far rinascere il desiderio: non bisogna mai arrendersi, ma avere voglia di arrivare ad un cambiamento, e quindi ad un miglioramento.
- Utilizzo di integratori naturali per aumento libido: esistono numerosi integratori per l’aumento della libido, anche a base di erbe e si possono trovare nelle migliori erboristerie.
- Aiuto da parte del partner senza rendere la situazione troppo stressante e non sforzare il rapporto: il desiderio sessuale non va ricercato con la forza ma con calma e pazienza, e soprattutto insieme.

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post